CORSO DI FORMAZIONE PER I RAGAZZI DELLA DIASPORA ALBANESE IN ITALIA

Istituto Sindacale per la COoperazione allo Sviluppo

CORSO DI FORMAZIONE PER I RAGAZZI DELLA DIASPORA ALBANESE IN ITALIA

Nello scorso weekend, il 13 e 14 aprile, si è tenuto a Milano un workshop per le associazioni della diaspora albanese e la società civile italiana dal titolo “Turismo responsabile tra Albania e Italia: principi di base e alleanze strategiche”. L’evento è stato realizzato da Iscos Lombardia, Arci, Oxfam, Cespi e Politecnico di Milano nell’ambito del progetto “Albania Domani”, finanziato da Fondazione Cariplo. 

  • Le opportunità di collaborazione tra Italia e Albania in ambito turistico in base ai criteri del turismo responsabile.
  • Il funzionamento ed i requisiti necessari per avviare un’attività di promozione turistica tra Italia e Albania.
  • Il confronto su alcune best practices tratte dalle esperienze delle associazioni o dei professionisti che aderiscono al progetto e alla piattaforma online Albania Domani (www.albaniadomani.net).
  • L’analisi e il lavoro di gruppo su possibili strategie di network tra soggetti interessati a promuovere il turismo tra Italia e Albania.

Questi sono stati i temi principali su cui si è discusso con i partecipanti al corso. Il turismo rappresenta, infatti, una delle attività più vitali dell’economia albanese, e una delle principali fonti di co-sviluppo tra Italia e Albania. Tra i settori cruciali per l’immediato avvenire turistico in Albania spicca il turismo responsabile, attuato secondo principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture. Questi settori rappresentano oggi un’opportunità professionale e di mercato particolarmente interessante per professionisti e associazioni albanesi della diaspora, che guardano a possibili sbocchi lavorativi in Italia o in Albania, e alla possibilità di instaurare collaborazioni tra i due paesi.
Le due giornate di lavoro sono state articolate secondo una serie di incontri con interlocutori qualificati, che lavorano professionalmente in campo turistico con particolare attenzione ai temi del turismo responsabile, e hanno permesso ai partecipanti un incontro diretto con i principali soggetti coinvolti nel settore turistico albanese: decisori politici, mondo dell’informazione, operatori nell’incoming (accoglienza turistica). Ampio spazio è stato inoltre dato allo scambio di esperienze e al confronto tra coloro che hanno partecipato alla formazione e che a vario titolo hanno sviluppato in questi anni attività più o meno strutturare in campo turistico tra Italia e Albania.
Al corso hanno partecipato 14 persone che hanno discusso e dialogato con Stefania Carrara di Oxfam, Paola Bordi, Direttrice di Iscos Lombardia, Erjon Gorani di New Age Era, Edoardo Madonini di Arci, Benko Gjata della Camera di Commercio di Tirana, Maurizio Davolio di AITR – Associazione Italiana Turismo Responsabile, e Francesco Vietti, antropologo, esperto di turismo albanese.
Come indicato dai partecipanti al corso, è stato un momento di scambio molto interessante e stimolante, a cui è stato chiesto di dare un seguito, con l’organizzazione di altri momenti analoghi e con la possibilità di inserire in futuro anche l’analisi e la discussione su casi concreti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *