Campagna di sostegno a distanza per bambini afgani profughi in Pakistan

Istituto Sindacale per la COoperazione allo Sviluppo

Campagna di sostegno a distanza per bambini afgani profughi in Pakistan

adozioni minori

adozioni minori

Un contesto di guerre e violenze dove circa 700 bambini e 60 donne muoiono ogni giorno. In Afghanistan non solo mancano i servizi sanitari, ma centinaia di persone non hanno cibo, acqua e spesso non sopravvivono all’inverno per le rigide condizioni climatiche.

 

Non stupisce infatti che nell’Indice dello sviluppo umano delle Nazioni unite, l’Afghanistan sia al 175° posto su 177 Paesi.

In questo scenario, i soggetti più colpiti sono i bambini, spesso orfani a causa delle numerose guerre che continuano a devastare il paese.

Per questo motivo Iscos Lombardia ha pensato ad un progetto di sostegno per i bambini afgani profughi in Pakistan aiutando la casa famiglia di Peshawar che ne ospita 35.

L’obiettivo è di fornire loro un rifugio sicuro, istruzione, cure mediche adeguate e un futuro più sereno. Già dal 2002, insieme al partner locale RAWA (Revolutionary Association of the Women of Afghanistan), Iscos ha allestito il Centro di Peshawar, al confine con l’Afghanistan, dove si è insediata la maggioranza dei rifugiati.

Per quanto riguarda i ragazzi più grandi, questi, concluso il percorso scolastico, vengono “congedati” dalle strutture di accoglienza e si trovano ad affrontare il problema di come guadagnarsi da vivere. Generalmente i giovani non ricevono una preparazione professionale e quindi una volta usciti trovare un lavoro dignitoso diventa estremamente difficile. Il progetto intende pertanto creare dei laboratori professionali che permettano ai giovani che hanno concluso il percorso scolastico di acquisire, nell’arco di alcuni mesi, delle competenze lavorative in vari ambiti

ASPETTATIVA DI VITA: 66 anni (Fonte: World Bank 2010)

ALFABETIZZAZIONE: 54% (Fonte:Amnesty International 2010)

DISOCCUPATI: 5.1% (Fonte: World Bank 2007)

POPOLAZIONE CHE VIVE CON MENO DI 1.25 $ AL GIORNO: 22,6% (Fonte: World Bank 2005)

MORTALITA’ SOTTO I 5 ANNI: 89% (Fonte: World Bank 2008)

GNI PER CAPITA: $ 2,590 (Fonte: World Bank 2008)

 

Promotore: Iscos Lombardia

Settore d’intervento: diritti umani

Partner locali: RAWA (Revolutionary Association of the Women of Afghanistan)

Finanziatori: Comune di Opera, Comune di Cinisello Balsamo, strutture sindacali della Lombardia e donazioni private, Sanofi Aventis, Fondazione Provinciale della Comunità Comasca, Nord Sud Onlus

Beneficiari: 35 bambini orfani

Costo dell’azione: Euro 28.400,00

Durata del progetto:2007-2010

 

(Guarda il flyer del progetto)

 

{oziogallery 239}

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *