Migranti pakistani: ponte tra sviluppo locale e integrazione

Istituto Sindacale per la COoperazione allo Sviluppo

Migranti pakistani: ponte tra sviluppo locale e integrazione

 

In questo progetto di co-sviluppo, Iscos si occupa in Pakistan di corsi di formazione sulle molestie sessuali, sulla gestione della specificità femminile, sui diritti sindacali e sulla gestione del lavoro autonomo. In Italia interviene in 4 macro aree: formazione e pari opportunità, capacity building della comunità pakistana come promotrice di integrazione e sviluppo, eventi di incontro inter-culturale ed educazione allo sviluppo nelle scuole.

 

 

 

 Situata in Punjab, una delle province maggiormente industrializzate del Pakistan, Sialkot è la capitale pakistana dell’export. La sua economia è dominata dalle produzioni nel settore degli strumenti chirurgici, dell’abbigliamento in pelle e dell’abbigliamento e delle attrezzature per lo sport esportate poi in tutto il mondo. Alla grande industrializzazione fa da contraltare una condizione di forte svantaggio della forza lavoro.

Iscos è presente a Sialkot dal 1998 (progetto UE con il Ministero del Lavoro pakistano e l’ILO). Nel 2002 ha siglato un Memorandum of Understanding con il Ministry of Economic Affairs pakistano e a Peshawar ha sostenuto il Centro di accoglienza per bambini e ragazzi afgani profughi in Pakistan. Ha partecipato a programmi di riabilitazione del sistema educativo e sanitario in collaborazione con NWFP-Department of Elementary and Secondary Education, NWFP–Department of Health ed ERRA (Earthquake Reconstruction and Rehabilitation Authority – Pakistan) nelle zone colpite dal terremoto del 2005 e, dal 2010, è presente nelle zone colpite dalle inondazioni con il programma Cash for work.

 

Localizzazione: distretto di Sialkot – Punjab, Pakistan e Italia

Settore di intervento: formazione

Promotori e partner internazionali: WF – Pakistani Workers Federation; Iscos Islamabad; Comunità pakistana Varese e Gallarate; Anolf e Cisl Varese; Gruppo Donne Internazionale; Cisl Milano; CESIL Milano; ANOLF Lombardia; Adiconsum Lombardia; Cooperativa Pandora; Cisl Legnano-Magenta.

Finanziatori:Comune di Milano

Durata del progetto: 12 mesi


{oziogallery 252}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *