IL FUTURO E’ DI CHI LO FA: ISCOS A FA’ LA COSA GIUSTA 2013

Istituto Sindacale per la COoperazione allo Sviluppo

IL FUTURO E’ DI CHI LO FA: ISCOS A FA’ LA COSA GIUSTA 2013

Anche quest’anno Iscos Lombardia ha partecipato alla fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili a Milano dal 15 ale 17 marzo. Dai laboratori per i ragazzi di Educazione alla Cittadinanza Mondiale, agli eventi con le associazioni di migranti, Iscos e Anolf Lombardia hanno avvicinato il mondo dei diritti per il lavoro dignitoso nel mondo all’alimentazione sana e ai consumi sostenibili.


Il bilancio è stato positivo sia in termini numerici che di interesse riscontrato. 

Venerdì hanno partecipato quattro classi medie al laboratorio “Ricibati di mondo” sull’alimentazione sana e sulle differenze tra Italia e Subcontinente Indiano, giocando nel comporre le piramidi alimentari comparate e i dati legati ai diritti umani dei vari Paesi.
Alla scoperta del lavoro dignitoso hanno visitato lo stand sei classi, partecipando alla presentazione delle attività della Cisl e dei suoi enti (Iscos, Anolf, Ial, Dipartimento Internazionale Cisl).

Sabato è stata coinvolta l’Anolf di Lecco che con i suoi assaggi dal mondo africano subsahariano ha intrattenuto i visitatori dello stand e coinvolto i visitatori con un gioco sulla geografia africana promuovendo il progetto sulla donazione del sangue degli stranieri.

Domenica nel primo promeriggio, in occasione della presentazione del libro di Anna Casella “Saperi & Sapori. Cibi, ricette e culture del mondo”, Saeeda e altri esponenti dell’APV di Varese (Associazione pakistani varesini) hanno presentato la ricetta dell’Arrosto di agnello del Pakistan. Ha partecipato Francesca Scotti, scrittrice, vive fra l’Italia e Giappone. Ha moderato l’incontro Stefano Femminis, direttore della rivista Popoli. Al termine c’è stata una degustazione dell’arrosto di agnello.
A seguire ha riscosso grande successo “Un té al femminile”, monento di incontro dove le donne italiane e donne migranti hanno parlato della condizione femminile secondo il proprio punto di vista e le esperienze personali e professionali all’interno dello stand. Durante la chiaccherata le donne pakistane decioravano le partecipanti con l’henneh corporale.
Infine Luigia Cassina è intervenuta all’incontro su “Get together girls” per presentare il progetto della Cisl Milano “cambiare strada si può” per il reinserimento lavorativo e sociale delle prostitute a Rio.

Visitate la Gallery dell’evento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *