Giornata Mondiale del Lavoro Dignitoso

Istituto Sindacale per la COoperazione allo Sviluppo

Giornata Mondiale del Lavoro Dignitoso

Il 7 ottobre si celebrerà la Giornata Mondiale del Lavoro Dignitoso: un obiettivo primario per Iscos Lombardia e per il sindacato internazionale. Il Lavoro Dignitoso è al centro della lotta alla povertà ed è un importante strumento per raggiungere
uno sviluppo equo, inclusivo e sostenibile, soprattutto in periodi di crisi come questo.

I dati ufficiali (ILO 2012) mostrano che 75 milioni di giovani sono senza posti di lavoro in tutto il mondo, altre decine di milioni sono intrappolate nel lavoro informale o precario. La disoccupazione giovanile è pari al 60% in alcuni Paesi, e un’intera generazione di giovani si affaccia all’esclusione dal mercato del lavoro.

I sindacati di tutto il mondo daranno vita a mobilitazioni, eventi ed attività per chiedere un lavoro dignitoso e il pieno rispetto dei diritti dei lavoratori. Tutte le informazioni su http://2012.wddw.org/.
L’ITUC nella Risoluzione del suo ultimo Congresso ha messo il Lavoro Dignitoso come obiettivo centrale per i prossimi anni.
Citando le parole dell’International Labour Organization (ILO), “il Lavoro Dignitoso riassume le aspirazioni delle persone riguardo la propria vita lavorativa – le loro aspirazioni ad accedere ad un lavoro e ad una giusta retribuzione, a godere dei propri diritti, a poter esprimersi ed essere ascoltate, a beneficiare di una stabilità familiare e di uno sviluppo personale, a veder garantite giustizia ed uguaglianza di genere. Queste diverse dimensioni del Lavoro Dignitoso rappresentano le
fondamenta per una pace duratura nelle comunità e nella società.

Il Lavoro Dignitoso riflette le preoccupazioni di governi, lavoratori ed imprenditori che insieme donano all’ILO un’identità
tripartita unica nel suo genere.”
Iscos Lombardia sostiene da anni la Campagna per un Lavoro Dignitoso, promuovendo attività di sensibilizzazione nelle scuole, formazione sui diritti dei lavoratori e lotta contro lo sfruttamento minorile ed il lavoro forzato nei Paesi del sud del mondo. Nel corso degli anni il lavoro dignitoso ha riscosso un consenso crescente all’interno della comunità internazionale ed è ormai riconosciuto come parte integrante dello sviluppo, rappresentandone al contempo una precondizione, un
obiettivo e una misura.

Le strategie messe in atto per raggiungere gli Obiettivi del Millennio puntano al lavoro dignitoso come strumento per una crescita economica sostenibile ed una globalizzazione equa ed inclusiva.
L’obiettivo primario dell’ILO rimane quello di “garantire che tutti gli uomini e le donne abbiano accesso ad un lavoro dignitoso e produttivo, in condizioni di libertà, uguaglianza, sicurezza e dignità umana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *