Expo dei Popoli: informazione ed educazione alla sicurezza e alla sovranità alimentare verso il 2015

Istituto Sindacale per la COoperazione allo Sviluppo

Expo dei Popoli: informazione ed educazione alla sicurezza e alla sovranità alimentare verso il 2015

Iscos, per Expo dei Popoli: laboratori didattici sui temi della sovranità alimentare e dello sviluppo sostenibile a Senigallia e Bari.

Senigallia
A marzo si sono svolti laboratori didattici presso le classi IV dell’istituto alberghiero “A. Panzini” sui problemi e paradossi legati alla sovranità alimentare, la diseguaglianza nella distribuzione del cibo e delle risorse nel mondo, il problema della fame e lo spreco del cibo.
I ragazzi, divisi in gruppi, hanno simulato la creazione e gestione di un ristorante, realizzando virtualmente la spesa necessaria alla preparazione dei loro menù, seguendo criteri basati sul concetto di qualità/convenienza con l’aiuto di una guida al consumo critico. Sono stati inoltre affrontati i temi del consumo responsabile, dei prodotti a km zero e del commercio equo-solidale.
Gli studenti hanno quindi partecipato ad un workshop con modalità “world cafè”, incontrando i portatori di buone pratiche locali in tavoli misti. I partecipanti si sono confrontati sia sulle problematiche, sia sui punti di forza delle realtà locali presenti.
Al termine degli incontri, dopo un’opera di selezione e sistematizzazione delle idee e dei contributi ritenuti utili, è stata stesa una Carta di buone pratiche locali espresse dai gruppi come documento della comunità locale.

Bari
A Bari i laboratori sono stati realizzati presso l’Istituto “E. Majorana” e la scuola secondaria di I grado “Tommaso Fiore”. Qui, durante il mese di marzo, si è discusso dell’importanza di cibo, acqua e del consumo di energia.
Gli studenti sono stati invitati a spiegare cosa sia Expo, riflettendo e approfondendo il tema della sovranità alimentare e l’importanza di una corretta alimentazione.
Grazie all’aiuto di una nutrizionista, è stata spiegata ai ragazzi l’importanza della colazione, il funzionamento delle calorie e in cosa consiste una buona nutrizione. Agli studenti è stato poi chiesto di disegnare i cibi da loro più consumati e di collocare i prodotti su un planisfero secondo la loro origine geografica.
I ragazzi hanno così avuto modo di riflettere sulla sinergia e il legame tra cibo, acqua e consumo di energia e la diseguale distribuzione di queste risorse.
Da ultimo, agli studenti sono state presentate le proprietà dell’alga spirulina tramite osservazione al microscopio e una degustazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *